Progetto TCI Angonoka 

Il Progetto Angonoka del TartaClubItalia per la salvaguardia della rarissima Astrochelys (Geochelone) yniphora.

Progetto Angonoka


 

Associazione "Satellite" del TCI 

Il parco 

Il parco delle tartarughe di Tarta Club Italia

 

Vai all'articolo


 

Centro recupero TCI 

 

Centro di Recupero Tartarughe Acquatiche Alloctone,  autorizzato dalla Regione Emilia-Romagna secondo il D.L. 230 - 15 dicembre 2017 a ricevere anche le specie di Trachemys scripta s.s.p.

Centro di recupero TCI


Variazione CITES  

Novità dal mondo 

  • Oggetti in avorio fra cui una tartaruga venduti dalla casa d'aste di Torino

    16/04/2021 20:31

    Oggetti in avorio, corno di rinoceronte e tartaruga venduti dalla casa d'aste di Torino: sequestrati. „Sono stati sequestrati 17 oggetti realizzati in avorio o con parti in avorio, tra cui un pregiatissimo manufatto denominato 'coppa da libagione' ricavato dal corno di rinoceronte, altri costituiti con parti di tartaruga marina appartenente alla famiglia delle cheloniidae spp. e legno di palissandro, tutti sprovvisti di idonea documentazione alla detenzione e alla vendita.“  https://www.torinotoday.it/cronaca/sequestro-oggetti-avorio-corno-rinoceronte-tartaruga-aprile-2021-bolaffi.html

  • Scoperto il modo in cui le tartarughe riescono ad attraversare le gelide acque del Pacifico

    16/04/2021 20:26

    Scoperto il modo in cui le tartarughe riescono ad attraversare le gelide acque del Pacifico. Durante la loro esistenza, le tartarughe Caretta Caretta intraprendono un viaggio impressionante di circa 14.500 chilometri: dalle coste giapponesi alla penisola della Bassa California, in Messico. Si tratta di un lungo viaggio che può durare fino a 20 anni. Un team di scienziati internazionali ha scoperto che sono le correnti di acqua calda a consentire alle tartarughe marine di attraversare le barriere oceaniche «inospitali e fredde» durante il loro viaggio dal loro luogo di nascita in Giappone alle spiagge messicane.  https://www.ilmattino.it/pelo_e_contropelo/scoperto_modo_cui_le_tartarughe_riescono_ad_attraversare_le_gelide_acque_pacifico_un_epica_migrazione_di_14_500_chilometri_giappone_al_messico-5891788.html

  • Le microplastiche e le tartarughe marine

    11/04/2021 21:29

    Le microplastiche e le tartarughe marine, una situazione di massima emergenza La pressione umana è il principale fattore responsabile del declino di tutte le specie di tartarughe marine: la pesca, il traffico marittimo e la spazzatura, soprattutto la plastica, sono le principali minacce per le sette specie di tartarughe marine. Le tartarughe che vengono salvate, riabilitate e reintrodotte dal personale dei centri di recupero della fauna selvatica a causa di catture accidentali con ami, attrezzi da pesca o arpioni; fratture del guscio dovute a collisioni con imbarcazioni; imprigionamento in reti, fili di nylon o corde; ingestione di plastica (anche mascherine); o avvelenamento da idrocarburi.  https://www.leggotenerife.com/42082/le-microplastiche-e-le-tartarughe-marine-una-situazione-di-massima-emergenza/

  • TARTARUGHE CARETTA-CARETTA: PROGETTO “TURTLE WALKS”

    01/04/2021 22:11

    TARTARUGHE CARETTA-CARETTA: PROGETTO “TURTLE WALKS”                                      Assonautica Italiana, fautrice del progetto “Turtle Walks” che fa da sentinella alla specie protetta delle tartarughe marine Caretta-caretta, dopo le basse temperature e le forti mareggiate registrate nei giorni scorsi che hanno messo a dura prova le giovani tartarughe che vivono nei nostri mari, lancia l’allarme attraverso le parole del presidente nazionale Giovanni Acampora.  “Il cold stunning sta falcidiando i giovani esemplari della specie. Serve una rete nazionale di soccorso sulle spiagge per le tartarughe in difficoltà”.   https://www.pugliaeccellente.info/tartarughe-caretta-caretta-progetto-turtle-walks/

  • Le tartarughe marine embricate e comuni si incrociano.

    01/04/2021 22:08

    Le tartarughe marine embricate e comuni si incrociano. E potrebbe essere un problema Mentre sono in corso sforzi per proteggere le tartarughe, parte del puzzle che richiede una maggiore conoscenza riguarda gli effetti dell’accoppiamento interspecie, o ibridazione, in particolare tra le tartarughe marine embricate (Eretmochelys imbricata) e comuni (caretta caretta) in un’area del Brasile.   https://www.greenreport.it/news/aree-protette-e-biodiversita/le-tartarughe-marine-embricate-e-comuni-si-incrociano-e-potrebbe-essere-un-problema/

  • Ancora con sta zuppa di tartaruga?

    01/04/2021 22:02

    Assaggia se hai coraggio: Zuppa di tartaruga In Malesia, c'è un tipo speciale di tartaruga che viene usato in cucina. È molto nutriente e secondo la tradizione ha anche proprietà curative. https://it.finance.yahoo.com/video/assaggia-se-hai-coraggio-zuppa-100655835.html?guccounter=1&guce_referrer=aHR0cHM6Ly93d3cuZ29vZ2xlLmNvbS8&guce_referrer_sig=AQAAACDOrv3pspSp1X1Mvc8hAJ5XCqDRJr0qZWBvBLs3JsNSh6qRH6HCpUh5nIrX3K0OUDtvY9rRLSDiAs1nkJB_QpPg3W0VPXX63A3GOXEQb7wQvRGt0nUq7Ke6EMlEXxMPJQzl1oKWR5PzV7yImGdhDCc8UY-ceYei0VF9BBb0OqmM

  • Siniscola: i Vigili del Fuoco recuperano una Testudo marginata

    29/03/2021 22:56

    Siniscola: i Vigili del Fuoco recuperano una Testudo marginata. L'animale è stato segnalato all'interno di un vecchio rudere nel centro abitato di Siniscola in posizione riversa verso l'alto, senza la possibilità di potersi ribaltare. L'intervento di recupero eseguito dalla squadra dei Vigili, è stato effettuato in raccordo con il personale della  Forestale regionale della locale Stazione, che ne ha disposto il rilascio in un'area campestre adatta per la testugine.   https://www.triestecafe.it/it/news/cronaca/italia-i-vigili-del-fuoco-salvano-un-magnifico-esemplare-di-tartaruga-terrestre-29-marzo-2021.html

  • Testudo maginata a passeggio nelle vie di Domodossola

    29/03/2021 22:50

    Tartaruga a “passeggio” nelle vie di Domodossola salvata dalla polizia municipale Stava passeggiando nelle vie di Domodossola la Testudo marginata messa in salvo oggi pomeriggio dalla polizia municipale. Era in via Castellazzo, una delle strade a ridosso del centro, e correva l’elevato rischio di essere travolta dalle auto in transito. Ora sono in corso le indagini per rintracciare il proprietario.«Ogni informazione è gradita e utile»  https://www.lastampa.it/verbano-cusio-ossola/2021/03/29/news/tartaruga-a-passeggio-nelle-vie-di-domodossola-salvata-dalla-polizia-municipale-1.40088041

  • Galapagos: 185 baby tartarughe in una valigia

    29/03/2021 22:42

    Una valigia contenente 185 tartarughe scoperte all’aeroporto delle Galapagos Il ministero dell’Ambiente ecuadoriano ha detto domenica che i rappresentanti dell’aeroporto e del Parco Nazionale delle Galapagos hanno scoperto in una valigia circa 185 campioni di tartarughe, dieci dei quali morte, che dovevano essere trasportati dall’arcipelago alla terraferma.           https://www.barsport.net/una-valigia-contenente-185-tartarughe-scoperte-allaeroporto-delle-galapagos/

  • PLASTICFREE, una tartaruga sul petto

    29/03/2021 22:38

    PLASTICFREE, una tartaruga disegnata sul petto ed il sorriso sulla faccia. È il 29 luglio 2019 quando Luca De Gaetano, dopo qualche mese di lavoro sui social e una risposta altissima ed entusiasmante da parte di tanti altri giovani come lui, fonda Plastic Free Odv Onlus. L'obiettivo dell'associazione di volontariato è informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso, che non solo inquina ma uccide anche.  https://www.balarm.it/news/vanno-in-giro-con-una-tartaruga-sul-petto-e-il-sorriso-sulla-faccia-sono-i-ragazzi-di-plastic-free-122895

  • Texas: una strage, solo 4300 su 13000 si sono salvate

    29/03/2021 22:29

    Texas: una strage, solo 4300 su 13000 si sono salvate. Sono sopravvissute circa un terzo delle tartarughe marine stordite dal gelo che ha colpito il Texas il mese scorso. Con un massiccio sforzo di salvataggio da parte di esperti e volontari erano state soccorse in totale 13mila tartarughe marine nelle acque del Golfo del Messico. Ora circa 4.300 sono state riabilitate e rilasciate e solo pochissime sono ancora ricoverate.  https://guidominciotti.blog.ilsole24ore.com/2021/03/26/texas-sopravvissute-al-gelo-4-300-tartarughe-13mila-salvate/?refresh_ce=1

  • Allevamento abusivo di tartarughe a Uboldo: i rettili venduti online

    24/03/2021 20:55

    Allevamento abusivo di tartarughe a Uboldo: i rettili venduti online. UBOLDO – I carabinieri forestali di Tradate e di Somma Lombardo,  hanno individuato un allevamento abusivo di tartarughe. I militari hanno appurato che all’interno del giardino di una abitazione era stato organizzato un vero e proprio allevamento finalizzato al commercio di tartarughe. Le tartarughe sono stati posti sotto sequestro e lasciate in custodia sul luogo del ritrovamento, in quanto detenute in condizioni compatibili con le loro caratteristiche etologiche - Nota TCI:  dalle foto non sembra proprio così.  https://www.malpensa24.it/uboldo-allevamento-abusivo-tartarughe-venduti-online/?fbclid=IwAR0jxWgt8zz7Fb0A9pAQethVriilRrCFEEj2lw4OI41PzI9hatOu-t5YzvU

  • Madagascar: 19 morti dopo aver mangiato carne di tartaruga marina

    19/03/2021 19:50

    Madagascar: 19 morti dopo aver mangiato carne di tartaruga marina.  E' capitato a 19 persone, nove delle quali bambini, in Madagascar. Lunedì sono state 34 le persone ricoverate all'ospedale di Vatomandry, a est dell'isola, dopo aver mangiato tartarughe, ha detto l'agenzia preposta al controllo della sicurezza della salute e del cibo, aggiungendo che dieci di loro sono deceduti. Altri nove, tutti bambini, sono morti a casa dopo aver mangiato la carne della stessa tartaruga. https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2021/03/18/madagascar-19-vittime-dopo-aver-mangiato-carne-di-tartaruga_d6584a85-d49a-40dc-86b6-8d82989c4928.html

  • L'oasi pugliese delle tartarughe

    19/03/2021 19:46

    L'oasi pugliese delle tartarughe: un docufilm ne spiega la magia. L’interesse del Centro recupero tartarughe di Molfetta ha ormai varcato i confini nazionali. Sono ormai tanti gli stati europei ad interessarsi di un’attività che da anni ha fatto di Molfetta la sede di in un centro di eccellenza per il recupero di tartarughe marine (soprattutto della specie caretta caretta) in grado di spingersi oltre lo stesso recupero in mare di una specie marina protetta.     https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/newsweek/1287131/l-oasi-pugliese-delle-tartarughe-un-docufilm-ne-spiega-la-magia.html

  • Centro di recupero delle tartarughe alle Egadi,

    19/03/2021 19:43

    Centro di recupero delle tartarughe alle Egadi, il referente è il presidente di Legambiente Liguria Sarà Santo Grammatico - presidente di Legambiente Liguria - il referente di Legambiente per le attività al Centro recupero tartarughe marine dell’Area marina protetta “Isole Egadi” di Favignana, gestito in collaborazione con Wwf Italia.    https://genova.repubblica.it/cronaca/2021/03/16/news/centro_di_recupero_delle_tartarughe_alle_egadi_il_referente_e_il_presidente_di_legambiente_liguria-292523567/

  • Giornalisti che non capiscono gli animali

    19/03/2021 19:41

    Il titolo dice:  Ecco una tartaruga che vuole “fare amicizia” con un leone, ma in verità la tartaruga cerca i parassiti Un leone si sta abbeverando in uno stagno quando dall’acqua emerge una piccola tartaruga. Il rettile si avvicina al grande mammifero senza timore e più volte cerca un contatto con lui. Sta tentando di farlo allontanare dal suo territorio o vuole farci amicizia? Il re della savana, in ogni caso, non sembra molto interessato.  https://www.ilmessaggero.it/video/animali/ecco_tartaruga_vuole_fare_amicizia_un_leone-5834623.html

  • Morta Bloody Mary, la tartaruga marina ferita da un fucile subacqueo a Messina

    15/03/2021 20:56

    Morta Bloody Mary, la tartaruga marina ferita da un fucile subacqueo a Messina. Alla fine non ce l'ha fatta. Nonostante le cure ricevute, Bloody Mary, la grande tartaruga marina, è morta. La triste storia di questo splendido esemplare era iniziata l'8 marzo scorso dopo che un sub, durante una immersione, l'aveva notata sul fondale delle acque che bagnano Giardini Naxos, nel Messinese. https://www.ilmessaggero.it/animali/tartaruga_marina_bloody_mary_ferita_fucile_subacqueo-5832665.html

  • Viva nello stomaco di un pesce

    09/03/2021 21:07

    Una tartaruga viva nello stomaco di un pesce, l'incredibile scoperta in Florida. La FWC ha catturato un certo numero di pesci per effettuare delle indagini. Tuttavia, sul banco del laboratorio, uno dei membri del team ha notato «qualcosa di fuori dall'ordinario».  Ad un certo punto il team di lavoro ha rilevato un movimento anomalo proveniente dallo stomaco di uno degli esemplari in esame. «Un biologo ha aperto lo stomaco e all'interno ha trovato qualcosa di inaspettato: una tartaruga viva!», si legge nel testo dell'agenzia governativa. In tal modo, il biologo è riuscito a salvare la tartaruga, che è stata riportata nel suo habitat in sicurezza.  https://www.ilmattino.it/pelo_e_contropelo/biologi_trovano_tartaruga_viva_nello_stomaco_di_un_pesce-5815298.html

  • Tartarughe e GPS: un sistema primordiale

    04/03/2021 21:21

    Tartarughe e GPS:  un sistema primordiale. Secondo lo studio del ricercatore Simon Benhamou del Centro per l’ecologia funzionale ed evolutiva di Montpellier potrebbero servirsi di una «bussola incorporata», basata su campi magnetici, che permette loro di raggiungere i luoghi più adatti alla deposizione. Per comprendere il funzionamento di questo GPS primordiale, il gruppo di scienziati guidato da Benhamou ha studiato i comportamenti della tartaruga verde dell’Oceano Indiano. https://www.cdt.ch/animali/tartarughe-e-gps-un-sistema-primordiale-MK3851781?_sid=gHYpKlV9

  • Rapport di Legambiente: meno tartarughe in futuro

    04/03/2021 21:17

    Giornata della Fauna Selvatica: specie per specie, il report italiano di Legambiente. Tartaruga Caretta caretta, grifone, lontra, tritone, trota mediterranea, orso bruno marsicano, ma anche delfino comune tra le specie in pericolo al centro del report sulla fauna selvatica curato da Legambiente. https://www.italiaambiente.it/2021/03/03/giornata-della-fauna-selvatica-specie-per-specie-il-report-italiano-di-legambiente/    

  • Bella notizia, per la prima volta in Cambogia, deposizione di Batagur affiniis

    04/03/2021 21:08

    Bella notizia:                                          per la prima volta in Cambogia, deposizione di Batagur affiniis, la Tartaruga Reale. Leggi il comunicato stampa completo del WCS QUI:      https://bit.ly/3uNiFTd

  • Tartaruga in vasca Petrolchimico

    03/03/2021 21:35

    Tartaruga in vasca Petrolchimico, salvata da Vigili fuoco. BRINDISI, 02 MAR - I Vigili del fuoco questa mattina hanno recuperato un esemplare di tartaruga marina del peso di oltre 30 chili che era rimasto intrappolato in una vasca di aspirazione del Petrolchimico di Brindisi. (ANSA). https://www.ansa.it/puglia/notizie/2021/03/02/tartaruga-in-vasca-petrolchimico-salvata-da-vigili-fuoco_8bf96446-6a97-4e0c-a669-eb15632a8235.html    

  • Tartaruga resta incastrata in un cancello a Olbia

    03/03/2021 21:30

    Tartaruga resta incastrata in un cancello a Olbia, liberata dai vigili del fuoco. Salvataggio insolito questo pomeriggio ad Olbia. I vigili del fuoco sono intervenuti per liberare una tartaruga rimasta incastrata in un cancello. L’intervento, per niente difficile, si è concluso in poco meno di mezz’ora. Gli operatori del 115 hanno allargato l’inferriata in via Goldoni e consentito alla testuggine di poter ritornare in libertà. Diversi curiosi hanno assistito all’insolito salvataggio che si è concluso in pochi minuti. https://www.galluraoggi.it/olbia/tartaruga-incastrata-cancello-olbia-liberata-2-marzo-2021/

  • Il Progetto UE “Tartalife” tra i 15 migliori progetti europei in corsa per il Life Awards 2021

    02/03/2021 21:04

    Il Progetto UE “Tartalife” tra i 15 migliori progetti europei in corsa per il Life Awards 2021. Ancora un riconoscimento prestigioso per il progetto UE  “Tartalife – Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale” (LIFE12 NAT/IT/000937), finanziato dall’Unione Europea, che ha avuto tra i suoi partner anche il Libero Consorzio Comunale di Agrigento e si è concluso alla fine del 2019. Con nota a firma del direttore dell’unità LIFE della Commissione Europea, dr. Jean Claude Merciol, è stato comunicato che il progetto è stato selezionato tra i quindici migliori progetti europei in corsa per il LIFE AWARDS 2021, prestigioso riconoscimento europeo assegnato ai progetti finalizzati a migliorare la sostenibilità ambientale grazie ai fondi erogati dal programma LIFE+, sicuramente uno dei più riusciti della Commissione Europea. Tre le categorie nelle quali sarà possibile ottenere il prestigioso riconoscimento: Environment & Resource Efficiency, Nature &...

  • Corso per diventare ’sentinelle del mare’

    01/03/2021 21:28

    Corso per diventare ’sentinelle del mare’ Il centro tartarughe Tao raccoglie le iscrizioni. Tutti possono diventare ‘sentinelle’ del mare, per controllare le condizioni delle tartarughe e dei tritoni dell’Adriatico lungo la costa emiliano-romagnola, da Goro a Cattolica. Questo, grazie al progetto ‘SEAntinel’ lanciato dal Centro di primo soccorso Tartarughe marine Tao di Porto Garibaldi e il Centro ricerche Cestha di Marina di Ravenna, rivolto a tutti i cittadini, con o senza esperienza in ambito ambientale. I partecipanti verranno coinvolti nella raccolta dati e monitoraggio delle aree costiere dell’Emilia Romagna come supporto alle attività scientifiche e di conservazione di tartarughe marine, delfini e squali svolto dalle due organizzazioni. Per partecipare basterà compilare la manifestazione di interesse reperibile sul sito del Centro Tao, dove sono riportate tutte le informazioni necessarie. Il programma prevede un prima fase di formazione gratuita online tenuto dai biologi...

  • Petrolio finito in mare, le tartarughe curate con la maionese.

    28/02/2021 09:01

    Petrolio finito in mare fa strage di animali, le tartarughe curate con la maionese. È corsa contro il tempo per salvare gli animali marini rimasti coinvolti nel disastro ambientale provocato da una misteriosa fuoriuscita di petrolio che, da domenica, sta ricoprendo le spiagge di Israele arrivando fino a lambire il Libano. Il drammatico evento, già definito come uno dei peggiori disastri ecologici di quel Paese, sta significando la morte di innumerevoli animali marini. Tra questi, le tartarughe che completamente ricoperte di catrame, continuano ad essere portate a centinaia nei centri di soccorso specializzati come il National Sea Turtle Rescue Center di Michmoret, a nord di Tel Aviv.  Dopo i primi necessari soccorsi, si provvede alle prime fasi dell'alimentazione. Ed è proprio a proposito di quest'ultima operazione che spunta un ingrediente del tutto particolare. Sì perché, almeno nelle prime fasi, le più delicate, viene utilizzata la maionese. In quelle condizioni infatti e con il...

  • Disastro ambientale in Israele, tonnellate di greggio in mare e sulla costa

    25/02/2021 10:45

    Disastro ambientale in Israele, tonnellate di greggio in mare e sulla costa. Un’enorme fuoriuscita di petrolio in mare sta provocando un gravissimo disastro ambientale al largo e lungo le spiagge israeliane. Nelle ultime ore oltre centocinquanta chilometri di costa sono stati raggiunti da tonnellate di greggio, con conseguenze gravissime per l’ambiente. Si tratta del peggior disastro ambientale avvenuto in Israele negli ultimi dieci anni, secondo le autorità. Il petrolio si è diffuso da nord a sud, interessando anche la Riserva Naturale di Gador, dove sono stati avvistati pesci, tartarughe e altri animali completamente ricoperti da catrame. https://ambiente.tiscali.it/sospianeta/articoli/Disastro-ambientale-in-Israele/

  • Bari, viaggiava con due tartarughe a rischio estinzione in valigia: bloccato

    25/02/2021 10:42

    Bari, viaggiava con due tartarughe a rischio estinzione in valigia: bloccato L'uomo, un cittadino appena sbarcato dall'Albania, è stato intercettato dalla Guardia di Finanza.                                    La Guardia di Finanza di Bari insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha trovato e sequestrato due esemplari di tartarughe nascoste all’interno dei bagagli di un cittadino albanese appena sbarcato nel porto del capoluogo pugliese. Il cittadino era piuttosto nervoso, e le due testuggini, vive, erano nascoste tra i suoi effetti personali. Si tratta di due esemplari appartenenti alla specie “Testudo Hermanni”, protette dalla Convenzione di Washington del 1973 sul Commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione (C.I.T.E.S.), erano sprovviste delle necessarie certificazioni e del prescritto microchip identificativo. ...

  • Lucinasco: nel laghetto ancora una Chelydra serpentina

    22/02/2021 17:51

    Lucinasco: laghetto off limits per la presenza di un'altra tartaruga azzannatrice. Anche il laghetto di Lucinasco, come la più nota località scozzese di Lock Ness ha il suo “mostro”. Ma, in questo caso, di misteri non ce ne sono: si tratta infatti di una “tartaruga azzannatrice”, ritenuta pericolosa anche per l’uomo. Per questo il sindaco del piccolo Comune, Domenico Abbo, ha emesso un’ordinanza con la quale viene interdetta tutta la zona attorno al laghetto, che è stata circondata da nastri bianchi e rossi di pericolo. https://www.imperiapost.it/489310/lucinasco-laghetto-off-limits-per-la-presenza-di-tartarughe-azzannatrici-scatta-unordinanza-del-comune-il-caso  

  • Le tartarughe fanno il pieno di plastica

    22/02/2021 17:47

    Le tartarughe fanno il pieno di plastica Allarme inquinamento da un gruppo di studiosi dell’Università di Bologna Troppa plastica flutttua delle acque dell’Adriatico. Chi lo dice? Le tartarughe. Un gruppo di studiosi dell’Università di Bologna ha trovato detriti plastici nelle feci di 45 esemplari ricoverati all’Ospedale delle Tartarughe della Fondazione Cetacea di Riccione. "Si tratta non solo di un segnale dell’alto livello di materiali inquinanti presenti nel mare - precisano dall’Università -, ma anche un pericolo per la salute di questi animali già oggi fortemente minacciati". I risultati delle analisi (pubblicati sulla rivista Frontiers of Marine Science) non solo confermano il ruolo delle tartarughe come sentinelle dell’inquinamento marino, ma mostrano come la presenza di plastica nel loro intestino provochi pericolose conseguenze per la salute. https://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/cronaca/le-tartarughe-fanno-il-pieno-di-plastica-1.6044275

  • Numerose tartarughe appena nate sono bloccate sulla costa australiana del Capricorno

    18/02/2021 22:42

    Numerose tartarughe appena nate sono bloccate sulla costa australiana del Capricorno. "Dopo che un gran numero di tartarughe piatte appena nate sono rimaste bloccate, il Dipartimento dell'Ambiente e della Scienza chiede ai residenti e ai visitatori della zona di Capricorn Coast di spegnere le luci di notte qualora si trovino nei pressi della costa", afferma il comunicato.  L'agenzia ha spiegato che durante la notte le tartarughe appena nate si spostano dai loro nidi all'oceano, orientandosi verso un orizzonte più chiaro.  Tuttavia - osserva la nota - in presenza di luci artificiali vicino alla costa le tartarughe possono perdersi e iniziare a dirigersi verso quella fonte di luce invece che verso l'oceano. ...

  • In Texas 3500 tartarughe marine sono state messe in salvo dal freddo

    18/02/2021 22:37

    In Texas 3500 tartarughe marine sono state messe in salvo dal freddo. Chi l’avrebbe mai detto che tra i problemi delle tartarughe marine texane ci potessero essere le basse temperature? Eppure questa settimana, in Texas, diverse specie animali, incluse 3500 tartarughe marine, sono state minacciate dal repentino abbassamento delle temperature. Le tartarughe sono state salvate e prese in cura nelle strutture sulla terra ferma.  In caso di basse temperature, le tartarughe marine rischiano di cadere vittime di una fenomeno chiamato “cold stun” (letteralmente “stordimento da freddo”). La loro temperatura corporea cala talmente tanto che perdono l’abilità di nuotare, nutrirsi e persino sollevare la testa sopra l’acqua quel tanto che serve per respirare. https://www.controradio.it/in-texas-3500-tartarughe-marine-sono-state-messe-in-salvo-dal-freddo/

  • La tartaruga cannibale stacca la testa a un'altra piccola tartaruga ???

    17/02/2021 23:02

    La tartaruga cannibale stacca la testa a un'altra piccola tartaruga ??? Questo video sta girando sul web,  ma nessuno dice che molto probabilmente la piccola tartaruga era morta prima dell'attacco..... https://www.iltempo.it/general/2021/02/17/video/tartaruga-stacca-testa-altra-tartaruga-piccola-cannibale-natura-animali-video-26242298/

  • Bracconaggio, salvate dalle reti abusive 10 tartarughe

    15/02/2021 21:01

    Bracconaggio, salvate dalle reti abusive 10 tartarughe autoctone. Circa 350 metri di reti da pesca destinate a raccogliere carpe e siluri e nelle quali sono rimaste incastrate anche delle tartarughe autoctone(Emys orbicularis). E' quanto hanno scoperto gli agenti della polizia ittico venatoria per la vigilanza ambientale della città metropolitana a Cittanova di San Donà di Piave.  Il blitz è scattato domenica lungo il ramo del canale Brian. Poco prima delle 20, si è fermata un’auto con targa dell’est europeo da cui è sceso un uomo con una torcia che ha solamente controllato che le reti fossero ancora in acqua, per poi risalire e andarsene. Le reti erano due, una di 100m e l'altra di 250m. https://www.veneziatoday.it/cronaca/bracconaggio-pesca-san-dona-di-piave.html Potrebbe interessarti: https://www.veneziatoday.it/cronaca/bracconaggio-pesca-san-dona-di-piave.html Potrebbe interessarti: https://www.veneziatoday.it/cronaca/bracconaggio-pesca-san-dona-di-piave.html    

  • I nidi delle tartarughe a rischio per i veicoli a motore che vanno in spiaggia

    09/02/2021 14:04

    Caretta Calabria conservation: “I nidi delle tartarughe a rischio per i veicoli a motore che vanno in spiaggia” La presenza incontrollata ed abusiva di mezzi fuoristrada e veicoli a motore sulle spiagge calabresi mette a rischio (e talvolta ne provoca la distruzione) i nidi di tartaruga “Caretta caretta”, oltre che dell’habitat di altre specie protette. L’allarme arriva dall’associazione Caretta Calabria Conservation, che per evidenziare la gravità del problema ha inviato una segnalazione ufficiale agli enti preposti al controllo ed alle forze dell’ordine che hanno competenza sugli arenili. https://www.tgcal24.it/caretta-calabria-conservation-i-nidi-delle-tartarughe-a-rischio-per-i-veicoli-a-motore-che-vanno-in-spiaggia/

  • Isole Eolie, tartarughe marine: si cercano volontari per la ricerca

    09/02/2021 14:00

    Isole Eolie, tartarughe marine: si cercano volontari per la ricerca. Sono aperte le iscrizioni ai campi estivi di ricerca e volontariato su tartarughe marine e cetacei nelle isole Eolie organizzati dall’ ASSOCIAZIONE FILICUDI WILDLIFE CONSERVATION (Isole Eolie, Sicilia). Potrai vivere un’esperienza unica, partecipando attivamente al:– MONITORAGGIO IN MARE delle popolazioni di cetacei e tartarughe marine delle isole Eolie,– RECUPERO E SOCCORSO di tartarughe marine in difficoltà presso il PRONTO SOCCORSO di Filicudi,– SNORKELING GUIDATO DAL BIOLOGO MARINO a Filicudi e in altre isole,– SEMINARI ED ATTIVITÀ di sensibilizzazione naturalistica su queste specie.Grazie al supporto dei nostri volontari saremo in grado di sostenere i nostri progetti di ricerca per la salvaguardia di queste meravigliose creature marine nell’Arcipelago delle isole Eolie, un’area fortemente antropizzata, dove il nostro impegno ci vede in prima linea per l’istituzione di una riserva marina che protegga le diverse...

  • Stava rubando carapace di tartaruga marina: denunciato

    09/02/2021 13:53

    Stava rubando carapace di una tartaruga marina: denunciato Sulla spiaggia del lungomare della Riviera Lanterna a Scoglitti un uomo, di poco più di 60 anni di Vittoria, è stato sorpreso in flagranza mentre stava per staccare il guscio di una tartaruga marina della specie protetta "Caretta caretta", deceduta che si era spiaggiata qualche giorno addietro.  L'uomo è stato sorpreso da due carabinieri che immediatamente hanno dato l'allarme alla centrale operativa  della capitaneria di porto di Pozzallo. L'uomo è stato identificato e denunciato all'autorità giudiziaria per furto e detenzione illecita di specie di fauna selvatica protetta, come previsto da specifiche norme nazionali, comunitarie e internazionali. https://www.ragusah24.it/2021/02/05/stava-rubando-carapace-di-una-tartaruga-marina-denunciato/

  • Ikea ha acquistato più di 4.000 ettari di foreste in Georgia(habitat delle Gopherus polyphemus)

    29/01/2021 08:38

    Ikea ha acquistato più di 4.000 ettari di foreste in Georgia che rischiavano di andare perdute (habitat delle Gopherus polyphemus)     Dopo le accuse degli anni passati (che hanno portato tra l’altro alla sospensione della certificazione FSC per aver utilizzato legno derivante dall’abbattimento di migliaia di ettari di foreste) arriva insomma per la multinazionale svedese dell’arredamento il momento buono per dimostrarsi in grado di far fronte alle promesse fatte.   il Gruppo Ingka ha assunto tutti gli accordi legalmente vincolanti stabiliti dal Conservation Fund che includono l’obbligo di proteggere il territorio dalla frammentazione, ripristinare la pineta a foglia lunga e salvaguardare l’habitat della tartaruga Gopherus polyphemus ormai in grave rischio estinzione. ...

  • Sud Africa. Le reti antisqualo fanno tornare i turisti. "Ma sono una trappola mortale, anche per le tartarughe

    21/01/2021 21:28

    Sud Africa. Le reti antisqualo fanno tornare i turisti. "Ma sono una trappola mortale, anche per le tartarughe. "Sono sostanzialmente 'cortine di morte', racconta il sub Walter Bernardis, citando il titolo "Curtain of Death", del romanzo di W. E. B Griffin sulla nascita della cia, mentre la punta del suo gommone zodiac accosta una delle reti appena installate al largo delle rive della costa orientale sudafricana.  Simili strisce di rete metallica, lunghe quasi 200 metri (200 iarde), sono state collocate al largo delle spiagge per proteggere i bagnanti dagli attacchi degli squali. Sollevando le inevitabili proteste degli ambientalisti, che spiegano come queste reti intrappolino qualunque animale di grandi dimensioni provi ad avvicinarsi alla costa: non solo squali, ma delfini, dugongo, tartarughe e le stesse balene.  https://www.repubblica.it/viaggi/2021/01/18/news/sudafrica_reti_antisquali_la_rivolta_degli_ambientalisti_muoiono_anche_delfini_tartarughe-282808971/

  • Tartarughe curate all'Asinara: per l'80% sono vittime della plastica

    15/01/2021 06:55

    Tartarughe curate all'Asinara: per l'80% sono vittime della plastica. Viaggiano per molte miglia, attraversano i mari e si depositano nelle spiagge, tonnellate di plastica e rifiuti in genere che minacciano gli ecosistemi marini. Le microplastiche spesso finiscono nell'intestino delle tartarughe marine, curate dal Crama, il Centro animali marini del Parco nazionale dell'Asinara, capofila del progetto comunitario Clean Sea Life, una campagna di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti marini che unisce subacquei, pescatori, diportisti, e tutti i cittadini nella difesa del mare. https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/sassari-provincia/2021/01/13/tartarughe-curate-all-asinara-per-l-80-sono-vittime-della-plastic-136-1103791.html

  • Studio della dieta della Caretta caretta attraverso le feci

    15/01/2021 06:52

    Studio della dieta della Caretta caretta attraverso le feci. Le tartarughe marine studiate anche attraverso le loro feci. Vengono raccolte in contenitori ed etichettate con il nome dell'animale, l'ora e il giorno in cui sono state depositate. Un modo per comprendere come si alimentano nelle acque del Mare Adriatico. È un progetto del centro recupero del Wwf di Molfetta in collaborazione con l'Università di Pisa. La dieta della Caretta caretta è molto varia, in particolare preferisce le alghe, i crostacei, i molluschi e le meduse. Questo tipo di studio è utile perché la fascia costiera antistante la città di Bisceglie è risultata essere una importante zona di foraggiamento per le testuggini. Infatti è frequente nell'area la presenza delle Caretta caretta. Lo testimoniano i numerosi recuperi da parte dei pescatori del posto di tartarughe che restano fortuitamente incastrate nelle reti dei pescherecci durante le battute di pesca. ...

  • Andrea Ferrari, il biologo marino che salva le tartarughe

    11/01/2021 11:49

    Andrea Ferrari, il biologo che salva le tartarughe marine. Andrea Ferrari  è un  biologo marino e presidente dell’Associazione di tutela ambientale TAO.  Essere biologo marino è un sogno per molti. Che percorso di studio bisogna intraprendere? Cosa consiglia a chi vuole seguire questa strada?  Ho 29 anni e mi sono laureato come biologo marino poco più di 3 anni fa. Il mio percorso di studi è iniziato nel 2010 quando mi iscrissi alla laurea triennale in Scienze Naturali a Bologna ed è poi terminato nel 2017 con la laurea magistrale in Biologia Marina presso il Campus di Ravenna dell’Università di Bologna. E’ proprio grazie alla carriera universitaria, e alla stesura di due tesi, che mi sono avvicinato ed appassionato al mondo delle tartarughe marine. Questa passione si è poi trasformata in quello che, oggi, è il mio lavoro. Trasmettitori satellitari sui gusci delle tartarughe 11/01/2021 11:45

    Trasmettitori satellitari sui gusci delle tartarughe marine. Tartarughe col satellitare. Si tratta di prototipi sviluppati dall'Università slovena di Primoska allo scopo di monitorare i movimenti delle testuggini e individuare le aree da loro maggiormente frequentate sul tratto pugliese dell'Adriatico.   I primi dispositivi sono stati installati sui gusci di tre esemplari della specie Caretta caretta finiti fortuitamente nelle reti dei pescherecci della marineria lungo la costa di Bisceglie e affidate alle cure dei volontari del Centro recupero tartarughe marine del Wwf di Molfetta. Per mettere in funzione i rilevatori è stato necessario l'intervento di una ricercatrice specializzata dell'Università di Pisa, la dottoressa Giulia Cerritelli. «L'intervento rientra nell'ambito del progetto "Life euro turtles" che coinvolge diversi paesi dell'Unione Europea» ha affermato. «Grazie ai finanziamenti messi a disposizione è stato possibile creare questi prototipi di trasmittenti satellitari che...

  • Da Granarolo alla Cina per salvare tartarughe

    05/01/2021 20:36

    Da Granarolo alla Cina per salvare tartarughe marine. Da Granarolo all’isola di Hainan a sud della Cina per salvare le tartarughe marine e farle tornare in mare. E’ l’incredibile storia di Francesco Palaferri, ittiopatologo di 30 anni, da quasi tre responsabile del settore zoologico "Lost Chambers Aquarium", all’interno del Resort Atlantis Sanya, in Cina. https://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/da-granarolo-alla-cina-per-salvare-tartarughe-1.5879250

  • Una Rafetus swinhoei ritrovata in Vietnam

    02/01/2021 21:20

    Una femmina di Rafetus swinhoei ritrovata in Vietnam, si pensava non ci fossero più femmine. L'unico maschio conosciuto di Rafetus swinhoei non è più solo sul pianeta dopo la scoperta di una femmina della sua specie in Vietnam.   La femmina pesa 86 kg ed è stata trovata nel lago Dong Mo, nel distretto di Son Tay ad Hanoi, e catturata per i test genetici in ottobre.  Ed è stata avvistato un altro esemplare nel lago e si spera sia un maschio,  stimata sui 130 Kg.   L'unico maschio conosciuto è allo zoo di Suzhou in Cina.  Gli scienziati mirano a garantire che le tartarughe abbiano la possibilità di riprodursi e salvare la specie dall'orlo dell'estinzione.  

  • Biologa italiana fa un’incredibile scoperta scientifica sulle tartarughe in Messico

    02/01/2021 21:12

    La biologa Francesca Cassola fa un’incredibile scoperta scientifica sulle tartarughe in Messico. Francesca è alla guida di un pool di laureati e martedì scorso ha avuto la soddisfazione di veder pubblicato su una prestigiosa rivista scientifica di caratura internazionale, cioé Plos One, un articolo sulle incredibili scoperte scientifiche che lei e i suoi collaboratori, sono riusciti a fare. Francesca e il suo gruppo si stanno dedicando da diverso tempo allo studio di una specie di tartaruga terrestre tipica del centro e nord America chiamata Rhinoclemmys areolata, conosciuta qui come Mojina o Chack Pool (in maya). “Ho osservato per 4 mesi più di una trentina di esemplari – dice la giovane tortonese – creando esperimenti comportamentali con il fine di creare un metodo per determinare la personalità in ambito di livello di audacia/timidezza per i maschi di R. areolata e capire se la personalità avesse un ruolo importante durante il corteggiamento e la copula. Se ti chiedi se ci...

  • Non lanciate i palloncini a Capodanno, finiscono in mare e uccidono le tartarughe.

    30/12/2020 06:55

    Non lanciate i palloncini a Capodanno, finiscono in mare e uccidono le tartarughe. Festeggiare qualcosa lanciando in aria palloncini colorati per può sembrare il più innocuo dei divertimenti ma non è così. I palloncini sono fatti di plastica, uccidono gli animali che li ingoiano e inquinano il mare. Per questo va fermata a tutti i costi la catena che sta girando in questi giorni sui social che invita a lanciare per l’ultimo dell’anno palloncini con attaccati biglietti con i ‘sogni dei bambini’ o per onorare i morti del Covid.   L’appello che riportiamo è dell’associazione no-profit tartAmare, che in Maremma si occupa del recupero e della riabilitazione delle tartarughe marine e gestisce l’Ospedale delle tartarughe di Marina di Grosseto. https://www.toscanachiantiambiente.it/non-lanciate-i-palloncini-a-capodanno-uccidono-gli-animali-e-inquinano-il-mare/

  • Nel giardino di casa tartarughe proibite, coppia finisce nei guai

    29/12/2020 12:05

    Nel giardino di casa tartarughe proibite, coppia finisce nei guai Vallefoglia, per questi motivi, è finita ampiamente nei guai. Il giorno della vigilia di Natale, i carabinieri forestali di Pesaro hanno colto un bracconiere nella flagranza di reato di uccellagione. Aveva sistemato delle reti per catturare tordi bottaccio, tordi sassello, storni e merli allo scopo di alimentare illegalmente la pratica della caccia con richiami viventi.  https://www.corriereadriatico.it/pesaro/pesaro_vallefoglia_tartarughe_forestali_coppia_denuncia_bracconaggio_ultime_notizie-5667760.html

  • In casa tartarughe, droga, armi e altri animali protetti: 43enne in manette

    23/12/2020 22:01

    In casa droga, armi tartarughe e altri animali protetti: 43enne in manette. I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Massa Carrara, con la collaborazione specialistica dei colleghi del Gruppo Carabinieri Forestale, hanno arrestato un uomo trovato in possesso di 135 piante di marijuana, una bomba a mano, più di un centinaio di munizioni illegalmente detenute, tra cui numerosi proiettili di artiglieria, nonchè diversi esemplari di tartarughe e volatili appartenenti a specie protette. https://www.gazzettadellaspezia.it/cronaca/item/119174-in-casa-droga-armi-e-animali-protetti

  • Denunciato per possesso di tartarughe, poi gli vengono restituite

    23/12/2020 21:58

    Montichiari, denunciato per possesso di tartarughe. Gli vengono restituite. Nel 2017 era finito nei guai, incassando una denuncia per detenzione di animali protetti – si parlava di tartarughe – senza avere alcuna documentazione in mano. Ma a tre anni di distanza, come riporta Bresciaoggi, quegli esemplari sono stati restituiti allo stesso 60enne di Montichiari, nella bassa bresciana.  Era il 2017, appunto, quando i carabinieri forestali gli avevano sequestrato un centinaio di testuggini di diverse specie e anche decine di uova nel suo allevamento. Era stato quindi denunciato e il caso è sfociato in udienza dove l’uomo ha patteggiato 20 giorni di reclusione e 6.700 euro di multa, ma con pena sospesa. Ora quelle stesse tartarughe tornano di nuovo al proprietario. ...

  • Documentario su tartarughe marine del Delta del Po

    23/12/2020 21:49

    Documentario su tartarughe marine del Delta del Po. C'è anche Lana, una tartaruga marina rimasta impigliata accidentalmente a novembre nelle reti da strascico e dopo le cure rilasciata in mare domenica a Goro nel Ferrarese, tra i protagonisti di un documentario nazionale, diretto dal regista Paolo Sodi, dedicato alla natura e al territorio del Delta del Po. Al centro del progetto, realizzato anche in collaborazione loca Capitaneria di Porto e la Rete regionale per la conservazione delle tartarughe marine, ci sono proprio le caretta caretta, presenti nelle acque del Delta e nelle valli di Comacchio. https://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/natura/2020/12/22/documentario-su-tartarughe-marine-del-delta-del-po_2d96eb9b-f8b0-49dd-950d-74ee5b9ffe87.html

  • Tartarughe incatenate fra loro

    23/12/2020 21:47

    Tartarughe incatenate fra loro per farle morire: orrore sulla spiaggia di Tenerife. Tartarughe incatenate per farle morire lentamente. Le immagini sono drammatiche. Raccontano della ennesima crudeltà inflitta a due animali inermi. Siamo a Tenerife, una delle splendide isole delle Canarie. Un uomo si gode la brezza dell'oceano passeggiando lungo La Tejita, incantevole spiaggia dorata a due passi dal vulcano Montagna Roja. Improvvisamente vede qualcosa che si muove a pochi metri da lui. Incuriosito, si avvicina e rimane allibito. Quel qualcosa che si muove a fatica, sono due povere tartarughe che qualche criminale ha letteralmente incatenate l'una all'altra con tanto di lucchetto. https://www.ilmessaggero.it/animali/tartarughe_incatenate_tenerife_crudelta_video-5652924.html

  • Uno Tsunami di Podocnemis expansa!

    23/12/2020 21:42

    Brasile:  uno tsunami di Podocnemis expansa, tartaruga in grave pericolo di estinzione. Come la pioggia dopo un lungo periodo di siccità, come un pasto caldo dopo una fredda giornata d’inverno. Così un vero e proprio tsunami di tartarughe ha letteralmente travolto le sponde del fiume sudamericano Purus, un affluente del Rio delle Amazzoni, in Brasile. Se già questa sembra una bella notizia, aspettate. Le migliaia di tartarughe Arrau (Podocnemis expansa) nate lungo il fiume appartengono a una specie in via d’estinzione.  Un bellissimo regalo di Natale arriva un po’ in anticipo dall’altra parte dell’oceano. Siamo in Brasile dove nei giorni scorsi la Wildlife Conservation Society (WCS) ha assistito a un evento straordinario, documentato anche con foto e video. https://www.greenme.it/informarsi/animali/tsunami-di-tartarughe-brasile/  

  • Trasportava illegalmente 12 tartarughe di una specie protetta

    18/12/2020 09:23

    Palermo, trasportava 12 tartarughe protette: denunciato un italiano.                                         „Le testuggini, probabili Testudo graeca nabeulensis,  sono state sequestrate dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli, assieme alla guardia di finanza, e affidate alle cure di un centro specializzato. Il cittadino italiano, sprovvisto della certificazione Cites, era sbarcato dalla Tunisia“. https://www.palermotoday.it/cronaca/porto-sequestro-tartarughe-specie-protetta.html  

  • Plastica in mare, milioni di dischetti dispersi nel Mediterraneo: in otto a processo per disastro ambientale

    18/12/2020 09:17

    Plastica in mare, milioni di dischetti dispersi nel Mediterraneo: in otto a processo per disastro ambientale Non si sa di preciso quanti siano, ma pare se ne contino a milioni. Dischetti di plastica partiti dalla costa del Cilento, finiti in mare dopo il cedimento della vasca di un depuratore del comune di Capaccio e trasportati lontano dalle correnti. È successo a febbraio 2018, nei mesi successivi le spiagge che si affacciano su tutto il Tirreno si sono riempite di questi tondini bianchi. Segnalati e raccolti su tutte le coste italiane ma anche in Francia, Spagna, persino a Malta, Lampedusa e in Tunisia. Otto persone andranno a processo per disastro ambientale, rinviati a giudizio dal giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Salerno. https://www.repubblica.it/cronaca/2020/12/17/news/plastica_in_mare_milioni_di_dischetti_dispersi_nel_mediterraneo_in_otto_a_processo_per_disastro_ambientale-278728583/

  • La plastica, il Serial Killer degli oceani

    18/12/2020 09:13

    La plastica dichiarata ufficialmente, il Serial Killer degli oceani. La plastica è la causa principale di morte della fauna marina.               A dichiarlo è uno studio di ricerca fatto da un’agenzia australiana per la scienze. Il report è stato pubblicato qualche giorno fa sulla rivista Conservation Letters. 80 sembrano le specie marine colpite e uccise da sacchetti di plastica e imballaggi.     I principali animali uccisi sono delfini, tartarughe e balene, il rischio che queste specie si estinguano è davvero alto. Ad uccidere sono anche lenze e reti da pesca dismesse, guanti in lattice e palloncini: le prime sono un pericolo specialmente per foche e leoni marini, mentre i secondi, insieme ai pezzi di plastica dura, lo sono per gli uccelli marini, che circondano il mare. https://www.younipa.it/la-plastica-dichiarata-ufficialmente-il-serial-killer-degli-oceani/

  • Maurizio Costanzo, “Più di cinquemila Tartarughe”

    18/12/2020 09:10

    Maurizio Costanzo, “Più di cinquemila”: incredibile passione. Maurizio Costanzo è un’icona del giornalismo e della televisione italiana e la sua incredibile confessione vi lascerà senza parole: “Più di cinquemila Tartarughe”. https://www.altranotizia.it/2020/12/16/spettacolo/maurizio-costanzo-passione-incredibile-sono-piu-di-cinquemila/

  • Riccione: adottare una tartaruga

    18/12/2020 09:06

    Riccione: adottare una tartaruga marina per sostenere l'attività della Fondazione Cetacea. Natale è vicino e Fondazione Cetacea propone alcune idee regalo, attraverso il cui acquisto si può sostenere l’associazione. https://www.chiamamicitta.it/riccione-adottare-una-tartaruga-per-sostenere-lattivita-della-fondazione-cetacea/

  • Manfredonia, 100 tartarughe spiaggiate all’anno

    18/12/2020 09:02

    Manfredonia, 100 tartarughe spiaggiate all’anno: l’inquinamento causa primaria. LE TARTARUGHE di mare possono vivere fino a cento anni. La lunghezza della loro vita dipende da numerosi fattori naturali e non. Sempre più in aumento sono le cause connesse con l’inquinamento del mare. Studi recenti hanno stimato che dalle autopsie effettuate sulle tartarughe spiaggiate, è risultato che per oltre il 75 per cento la causa di morte è da attribuire all’ingestione di rifiuti solidi dispersi nel mare, con prodotti di plastica in primo piano. Secondo una statistica del Centro recupero tartarughe marine sito all’Oasi lago salso nei pressi di Manfredonia gestito da Legambiente che ha competenza sul litorale garganico, la media di tartarughe spiaggiate si aggira sulle cento unità all’anno. https://www.statoquotidiano.it/14/12/2020/manfredonia-100-tartarughe-spiaggiate-allanno-linquinamento-causa-primaria/827142/

  • “Un mare di mascherine”

    18/12/2020 08:58

    “Un mare di mascherine”: campagna dell’associazione Valentia nei centri commerciali. Il dipartimento ambiente dell’Associazione Valentia, in collaborazione con la Giacinto Callipo Conserve Alimentari, lancia il progetto denominato “Un mare di mascherine” contro l’abbandono di mascherine e guanti usati. Attraverso appositi contenitori, realizzati ad hoc per evitare la dispersione di mascherine e guanti usati, che saranno posizionati agli ingressi e alle uscite di alcuni centri commerciali della Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia, e attraverso una campagna di sensibilizzazione sia sul web che sugli impianti pubblicitari dei centri commerciali, si cercherà di incoraggiare i cittadini a non disperdere questi dispositivi di sicurezza nell’ambiente dopo il loro utilizzo. https://www.zoom24.it/2020/12/15/un-mare-di-mascherine-campagna-dellassociazione-valentia-nei-centri-commerciali/

  • Emozioni alle Cesine, liberata una Emys orbicularis

    14/12/2020 20:57

    Emozioni alle Cesine, liberata una Emys orbicularis ed un airone. Sono stati riportati nell’ambiente naturale dopo essere stati curati e rimessi in condizioni di essere autonomi. Questa mattina intorno alle 11 presso la Riserva Naturale delle Cesine, alla presenza della referente  Simona Potenza del CRAS di Calimera, dei Carabinieri Forestali e delle guardie Nogra, adulti e bambini hanno potuto assistere all’emozionante momento del ritorno in natura di un airone cenerino recuperato dalle guardie a Lecce il 19 ottobre dopo che era stato ferito da alcuni pallini e di una tartaruga emys orbicularis recuperata a Torre Chianca il 27 novembre scoerso mentre attraversava una strada asfaltata ben lontana da un luogo paludoso. Entrambi sono stati curati dal CRAS di Calimera che ha organizzato il rilascio in natura. https://www.leccesette.it/animali/74648/emozioni-alle-cesine-liberati-un-airone-e-una-tartaruga.html  

  • Campania, Turtle Point della Stazione Dohrn a Portici: Salvata “Cannella”, Tartaruga con due arti amputati da una lenza

    12/12/2020 11:57

    Campania, Salvata “Cannella”, Tartaruga con due arti amputati da una lenza. NAPOLI – La piccola tartaruga marina C. caretta (1 chilo e mezzo di peso corporeo e poco più di 20 cm di lunghezza di carapace) chiamata Cannella è arrivata al Turtle Point a Portici della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, Istituto Nazionale di Biologia, Ecologia e Biotecnologie Marine, dopo essere stata recuperata, spiaggiata, sul litorale laziale.  All’arrivo la piccola Cannella si presentava depressa ed in ipotermia (la temperatura corporea era inferiore ai 15°C), probabilmente spossata dagli sforzi cui è stata sottoposta a causa della mareggiata che l’ha spinta sulla spiaggia aggrovigliata nei rifiuti.  Due pinne (la anteriore sinistra e la posteriore destra) erano assenti per autoamputazione causata dalla costrizione creata dalla lenza. Le altre 2 pinne ed il collo presentavano lesioni cutanee.  “Con terapie di supporto, una buona alimentazione e condizioni ambientali controllate – spiega Andrea...

  • Ristorante giapponese che cucina le tartarughe

    12/12/2020 11:50

    Il celebre ed esclusivo ristorante giapponese che cucina le tartarughe. Un ristorante per gli amanti delle sensazioni forti, a quanto pare molto celebre, rinomato ed esclusivo. Si chiama Daiichi, si trova a Kyoto e propone un menù che non cambia mai, a base di suppon, una varietà di piccole tartarughe chiamata trionice. Una recensione recita: “Questa carne è famosa per essere deliziosa e con un basso apporto calorico. Il sangue di tartaruga, servito se richiesto in un sakè caldo, conferisce tutta l’energia necessaria per rimettervi in forze. La carne cuoce a fuoco lento in uno stufato dentro una marmitta di argilla portata direttamente in tavola, sufficientemente calda affinché il contenuto continui a bollire durante tutto il pasto.” https://reportergourmet.com/videogallery/il-celebre-ed-esclusivo-ristorante-giapponese-che-cucina-le-tartarughe

  • Le tartarughine marine del Mar Rosso hanno caldo e nascono soprattutto femmine

    12/12/2020 11:38

    Le tartarughine marine del Mar Rosso hanno caldo e nascono soprattutto femmine. Lo studio “Potential feminization of Red Sea turtle hatchlings as indicated by in situ sand temperature profiles”, pubblicato su Conservation Science and Practice da un team di biologi della King Abdullah University of Science and Technology (KAUST) e dell’Egyptian environmental affairs agency del ministero dell’ambiente dell’Egitto, ha analizzato le temperature della sabbia nei siti di nidificazione delle tartarughe marine sulle coste del Mar Rosso e ne è emerso che i piccoli di tartarughe marine nati nella regione potrebbero essere prevalentemente femmine.  https://www.greenreport.it/news/aree-protette-e-biodiversita/le-tartarughine-marine-del-mar-rosso-hanno-caldo-e-nascono-soprattutto-femmine/

  • I pescatori che “parlano” alle tartarughe.

    12/12/2020 11:37

    Manfredonia. Ciro e Michele Conoscitore, i pescatori che “parlano” alle tartarughe. Dopo averle pescate, nel giro di qualche ora, contatta il centro ambientale di recupero delle tartarughe di Lega Ambiente presso l’Oasi Lago Salso, il cui responsabile, Giovanni Furi, tempestivamente raggiunge la banchina di Tramontana, dove ormeggia il motopeschereccio. Michele Conoscitore, pescatore ed ambientalista di Manfredonia è noto soprattutto perché, esercitando la pesca con il proprio peschereccio “Matteo Conoscitore”, da sempre con l’inseparabile fratello Ciro, nel salpare le reti, spesso, oltre a catturare il pesce mediterraneo, incappa nelle tartarughe “Caretta caretta”, una specie marina diffusa nel Mediterrane ma minacciata dal serio pericolo di estinzione nelle acque territoriali italiane. https://www.statoquotidiano.it/07/12/2020/manfredonia-ciro-e-michele-conoscitore-i-pescatori-che-parlano-alle-tartarughe-vd/825605/  

  • La Costa delle Tartarughe

    12/12/2020 11:33

    [VIDEO IN CALABRIA] La Costa delle Tartarughe. Il video di Caretta Calabria Conservation fa parte di una campagna internazionale del Instituto Oikos #lessplasticmorelife ed è finanziato da EOCA European Outdoor Conservation Association e The North Face Foundation.  Ogni specie ha una funzione in un ecosistema. Alcune sono più importanti, altre meno – o forse non abbiamo semplicemente mai compreso il loro ruolo. In ogni caso, l’estinzione di una specie pone sempre un rischio al equilibrio. Oggi viviamo e siamo partecipi nella sesta grande estinzione di massa sulla terra. Mentre le altre estinzioni erano causate da eventi naturali, oggi è chiaro che sono le nostre attività antropiche, dalla caccia, alla pesca, alla distruzione degli habitat, a causare questo disastro. Ho sempre sostenuto che il “sottosviluppo” tanto presente in Calabria, in realtà è una enorme risorsa. Una fortuna nella “sfortuna” che ci permette oggi di ospitare “La Costa delle Tartarughe”. ...

  • La tartaruga marina in bocca allo squalo tigre salvata dai pescatori

    07/12/2020 17:11

    La tartaruga marina in bocca allo squalo tigre salvata dai pescatori. Le immagini sembrano uscite da un film. Documentano il drammatico attacco di un grosso squalo tigre ad una tartaruga marina al largo delle Bahamas, a due passi da una barca di pescatori sportivi. Nel filmato, ripreso da uno degli occupanti il natante e pubblicato sui social da Kai Survance (kaiowenfishinginc), si vede uno squalo tigre di quasi tre metri con in bocca una delle sue prede preferite, una grossa tartaruga marina che, disperata, cerca disperatamente di salvarsi tentando inutilmente di farsi scudo con la barca dei pescatori. La lotta per la vita dura qualche minuto e proprio quando sembrava che per la tartaruga fosse arrivata la fine, accade l'impensabile. Lo squalo, chissà per quale motivo, molla per un attimo la presa e la tartartaruga è libera. A quel punto, i giovani pescatori riescono a recuperarla.  https://www.ilmessaggero.it/animali/tartaruga_squalo_mangia_mare_video_pesca-5624034.html

  • La tartaruga ferita dall’amo si risveglia dopo 4 ore

    02/12/2020 20:24

    La tartaruga marina ferita dall’amo si risveglia dopo 4 ore. Terminata l’operazione per tentare il salvataggio, la tartaruga non dava più segni di vita, come se fosse morta. La tartaruga è un animale speciale con una storia evolutiva di oltre 260 milioni di anni. Ha superato tutte le difficoltà, dall’estinzione dei rettili ai cambiamenti climatici, e non smette mai di stupire. https://www.occhionotizie.it/salvataggio-tartaruga-ferita-risveglio/

  • Le tartarughe del deserto e le strategie di conservazione per il futuro

    02/12/2020 20:21

    Le tartarughe del deserto e le strategie di conservazione per il futuro. Il cambiamento climatico e la conseguente perdita o modifica di habitat, rende sempre più necessario il trasferimento di specie minacciate in aree simili al loro habitat dove si spera possano sopravvivere, nonostante il tasso di successo spesso basso. Un nuovo studio supporta questa una nuova strategia di conservazione mostrando che le tartarughe con molte variazioni genetiche hanno più probabilità di sopravvivere dopo il loro trasferimento. https://focustech.it/2020/11/30/le-tartarughe-del-deserto-e-le-strategie-di-conservazione-per-il-futuro-519771

  • Dermochelys coriacea, una delle 10 specie di animali più in pericolo di estinzione.

    30/11/2020 21:01

    Dermochelys coriacea, una delle 10 specie di animali più in pericolo di estinzione. Dermochelys coriacea , chiamata anche tartaruga liuto, è un esemplare gigante che sta subendo un declino notevole. La nidificazione si è ridotta drasticamente negli ultimi anni, a causa delle attività dell'uomo e agli assalti subiti da predatori che si cibano delle uova di tartaruga. Le spiagge del Parco Nazionale Mayumba in Gabon ospitano la più grande popolazione nidificante del continente africano. https://www.greenstyle.it/gallerie/biodiversita-le-10-specie-animali-piu-a-rischio/img/8

  • Raccolta fondi per le tartarughe

    27/11/2020 22:02

    Raccolta fondi per le tartarughe. L’ospedale delle tartarughe, biologi e volontari di Fondazione Cetacea non possono restare al freddo senza riscaldamento, staccato dal Comune. Per dare sostegno all’onlus e agli animali, Riccione Civica avvia una campagna di raccolta fondi e chiede disponibilità ad ospitare le tartarughe fino a quando il Comune non si attiverà per trovare una struttura adatta. "Da quando ha saputo dell’ampliamento dell’attività nell’ex delphinarium di Rimini, l’amministrazione ce l’ha messa tutta per togliere ossigeno alla fondazione". https://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/cronaca/raccolta-fondi-per-le-tartarughe-1.5749494

  • L’insostenibile impatto della plastica sugli animali marini

    24/11/2020 20:21

    L’insostenibile impatto della plastica sugli animali marini. Molti animali marini protetti impigliati nella plastica e soffocati, servono politiche che riducano la produzione e l'uso di plastica monouso.  https://www.greenreport.it/news/rifiuti-e-bonifiche/linsostenibile-impatto-della-plastica-sugli-animali-marini/

  • Negli ultimi 9 giorni ben 34 Tartarughe marine morte

    23/11/2020 20:35

    Negli ultimi 9 giorni ben 34 Tartarughe marine morte in Adriatico. Solo incidenti o ci sono altre cause? E' vero che negli ultimi giorni c'è stato un abbassamento delle temperature ma non tale da modificare drasticamente la temperatura del mare. Ovviamente quasi tutti gli esemplari erano in avanzato stato di decomposizione, segno che la morte risale a qualche settimana prima e che la mareggiata le ha solo portate a riva.  A Falconara anche una strana moria di pesci.

  • Usa, salvate 74 tartarughe marine rare VIDEO

    23/11/2020 20:04

    Usa, salvate 74 tartarughe marine rare. la specie più piccola Lepidochelys kempiipiù a rischio di estinzione. https://gds.it/video-dal-web/scienze/2020/11/22/usa-salvate-74-tartarughe-marine-la-specie-piu-piccola-e-piu-a-rischio-di-estinzione-da908170-6957-4e07-a49b-99cded815177/  

  • Animali e rischio Covid, in Cina tornano i wet market con le tartarughe.

    21/11/2020 15:16

    Animali e rischio Covid, in Cina tornano i wet market con anche le Tartarughe. Animali e rischio Covid, in Cina i wet market tornano in piena attività. Nonostante la pandemia in corso e i pericoli del cosiddetto spillover – ovvero il salto di specie di un virus da specie selvatiche all’uomo – i macelli cinesi operano senza freni. È quanto denuncia Animal Equality, che di recente è partita alla volta della Repubblica Popolare testimoniando una situazione altamente preoccupante. https://www.greenstyle.it/animali-rischio-covid-cina-tornano-wet-market-337403.html

  • Cambiamenti climatici Tartarughe a rischio

    21/11/2020 15:09

    Cambiamenti climatici Tartarughe a rischio. Per i rettili ovipari come le tartarughe, il sesso dell’embrione e la temperatura media all’esterno del nido (definita TSD, Temperature-dipendent sex determination) sono legati. Da millenni queste creature sono state in grado di posizionare le loro uova in maniera strategica, in modo da conservare il giusto rapporto tra maschi e femmine e – di conseguenza – preservare la propria specie. Gli stessi embrioni, come dimostrato ampiamente dalla ricerca cino-australiana, sono soliti muoversi nell’uovo in maniera «intelligente».         I ricercatori dell’Accademia Cinese delle scienze di Pechino e quelli della Macquarie University di Sidney hanno studiato, in particolare, una specie: la Mauremys reevesii d’acqua dolce, peraltro a rischio di estinzione. I loro embrioni si sono rivelati capaci di una straordinaria risposta adattiva alle variazioni climatiche locali: hanno infatti la tendenza a spostarsi verso la parte più calda dell’uovo se l’incubazione è avvenuta...

  • È morto, il sindaco che salvava le tartarughe

    21/11/2020 15:03

    È morto Dario Macriprò, il sindaco che salvava le tartarughe nel Tarantino: aveva 53 anni. Lizzano è in lutto per l'improvvisa scomparsa, a 53 anni, dell'ex sindaco Dario Macripò, Avvocato, anche consigliere comunale e provinciale della cittadina del versante orientale di Taranto, nota per le meraviglie della sua costa e le produzioni di vino, si era impegnato in prima persona, anche con le veglie notturne, per preservare i nidi delle tartarughe Caretta caretta che il Wwf e i tanti volontari andavano via via scoprendo lungo gli arenili della Marina.  https://bari.repubblica.it/cronaca/2020/11/18/news/e_morto_dario_macripro_il_sindaco_che_salvava_le_tartarughe_aveva_53_anni-274858585/

  • Piero libera Pelù

    19/11/2020 11:44

    La storia di Pelù, la tartaruga 'rock' salvata dalla plastica. L'esemplare di caretta caretta stava per soffocare nelle acque al largo di Manfredonia. L'hanno soccorsa e curata i pescatori del centro di recupero gestito da  Legambiente. E tra loro c'era anche Piero Pelù. A partecipare in prima persona alla liberazione in mare della tartaruga è stata l'icona della musica rock italiana, Piero Pelù. Il cantante, da sempre sensibile al tema della cura dell'ambiente, ha sposato la causa della campagna Tartalove, che si batte per la salvaguardia delle tartarughe della specie Caretta caretta nel Mediterraneo.  https://www.repubblica.it/green-and-blue/2020/11/17/news/la_storia_di_pelu_la_tartaruga_rock_salvata_dalla_plastica-274742118/

  • Schiuse 77 uova tartarughe "charapa"

    14/11/2020 21:09

    Ecuador, schiuse 77 uova di tartarughe "charapa" (Podocnemis unifilis). Sono tartarughe d'acqua dolce che vengono anche chiamate "tartarughe dal collo laterale" perché non riescono a mettere completamente la testa all'interno del guscio. Nel parco è stata trovata la schiusa di 77 uova della specie Podocnemis unifilis al checkpoint di Tiputini.  Il 10 settembre, le guardie del parco del Ministero avevano "raccolto e seminato le uova nella sabbia artificiale di Tiputini e sono state monitorate durante la fase di incubazione".  Ora gli esemplari rimarranno per venti giorni in piccole vasche allestite per loro fino a quando il cordone ombelicale non guarirà e otterranno il peso e la misura adeguati per il loro rilascio. https://www.agi.it/estero/news/2020-11-13/ecuador-schiuse-77-uova-tartarughe-charapa-10278161/

  • A Baia Domizia nessuna 'schiusa', colpa delle temperature

    14/11/2020 21:02

    Chiusa la stagione della nidificazione: a Baia Domizia nessuna 'schiusa', colpa delle temperature. Venerdì si è chiusa ufficialmente la stagione di nidificazione 2020 delle tartarughe marine. Purtroppo nessuna nata dal nido di Baia Domizia. Le temperature autunnali campane molto probabilmente non hanno favorito il completamento del processo di schiusa: infatti una parte delle uova ha raggiunto gli stadi finali ma poi lo sviluppo si è arrestato. https://www.casertanews.it/attualita/uova-tartarughe-marine-baia-domizia.html    

  • AUSTRALIA, Spettacolare MIGRAZIONE di Migliaia di TARTARUGHE verdi.

    14/11/2020 20:57

    AUSTRALIA, Spettacolare MIGRAZIONE di Migliaia di TARTARUGHE verdi (VICEO). Come ogni anno nei pressi della barriera corallina australiana, migliaia di tartarughe verdi migrano per andare a depositare le uova. Quest'anno se sono contate circa 40.000. https://www.ilmeteo.it/notizie/cronaca-diretta-video-australia-spettacolare-migrazione-di-migliaia-di-tartarughe-verdi-le-immagini-120249    

  • Pulire i mari dalla plastica e salvare le tartarughe

    14/11/2020 20:55

    Pulire i mari dalla plastica e salvare le tartarughe: due progetti italiani per la salvaguardia del Mediterraneo. Il modo migliore per contrastare il fenomeno dell’inquinamento marino da plastica è agire prima che questa arrivi in mare e per raggiungere l’obiettivo la startup Blue Eco Line ha sviluppato River Cleaner, impianto che intercetta e raccoglie i rifiuti flottanti dai fiumi, con un focus particolare sulle macro-plastiche. Energicamente autosufficiente e facilmente integrabile nel contesto urbano, l’impianto “River Cleaner” è anche altamente sostenibile a livello economico, tanto da essersi aggiudicato l’Oceanthon, il primo hackathon italiano digitale per la salvaguardia dell’oceano, nato dalla collaborazione tra la Commissione Oceanografica Intergovernativa (IOC-UNESCO) e la Fondazione CMCC – Centro Euro- Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, con il supporto di Hack for Italy. ...

  • Oltre 31 mila ettari di mare per proteggere tartarughe

    14/11/2020 20:51

    Oltre 31 mila ettari di mare sottoposti a tutela per proteggere tartarughe. Un’ampia area marina al largo delle coste ferraresi e ravennati, di fronte al Delta del fiume Po, a misura di tartarughe e delfini. Nasce il nuovo Sito di Importanza Comunitaria “Adriatico settentrionale – Emilia-Romagna”oltre 31 mila ettari la superficie tutelata, per garantire un habitat migliore alle specie animali e alle eccellenze naturalistiche che caratterizzano questo tratto di mare. https://www.estense.com/?p=882190  

  • Piccole serre e sabbia come valide incubatrici per le uova di tartaruga

    06/11/2020 21:10

    Piccole serre e sabbia come valide incubatrici per le uova di tartaruga. Due piccole serre ad aiutare le incubatrici di sabbia; a Baratti ed a Rimigliano. Volontari Wwf in tandem con tartAmare che puliscono, spianano, controllano più volte al giorno i corridoi fino al mare. Sempre a caccia del cratere o delle piccole, inconfondibili tracce dirette verso il mare.  Dentro le uova, gli embrioni di tartaruga marina hanno “dimostrato” chiaramente – durante l’ispezione del team scientifico di tartAmare – che stanno crescendo, rinnovando così la speranza di quanti si dedicano più che mai alla cura di queste due aree. https://iltirreno.gelocal.it/piombino/cronaca/2020/11/01/news/piccole-serre-e-sabbia-come-valide-incubatrici-per-le-uova-di-tartaruga-1.39488472

  • Sequestrati i palangari, trappole mortali per le tartarughe marine.

    06/11/2020 21:08

    Sequestrati i palangari dei pescatori di frodo. Sono trappole mortali per le tartarughe marine. Sotto sequestro i palangari dei pescatori di frodo che non di rado diventano trappole mortali per le tartarughe "caretta caretta", che popolano il mare di Taranto. L'operazione è stata messa a segno in mar Piccolo dai militari della Guardia Costiera jonica. Sotto chiave sono finiti quattro attrezzature allestite dai pirati della pesca senza alcuna autorizzazione. L’intervento della Guardia Costiera si inserisce nell’ambito della costante attività di controllo a tutela dell’ambiente marino ed in particolare del Mar Piccolo che, come dimostrato da studi e ricerche scientifiche, è caratterizzato da un raro ecosistema. https://www.quotidianodipuglia.it/taranto/taranto_sequestro_palangari-5561267.html

  • Galapagos senza turisti: le tartarughe giganti riconquistano il loro habitat

    06/11/2020 21:05

    Galapagos senza turisti:  le tartarughe giganti, pinguini e cormorani riconquistano il loro habitat. Il 2020 è stato un anno fuori dalla norma anche alle Galapagos, le isole del Pacifico note per la loro incredibile varietà di specie animali (dalle iguane marine, agli albatros, alle tartarughe giganti). Proprio la natura, ora che il turismo internazionale è pressoché paralizzato a causa dell’emergenza sanitaria, si sta riprendendo i suoi spazi.  https://www.lifegate.it/galapagos-pinguini-cormorani

  • Appartamento in fiamme a Firenze, Tartarughe salvate dalla polizia

    02/11/2020 07:20

    Appartamento in fiamme a Firenze, 4 Testudo hermanni salvate dalla polizia.La notte scorsa in zona Rifredi a Firenze quattro Testudo hermanni sono state salvate in un appartamento in fiamme.                    Commento del TCI:  cosa ci facevano 4 piccole Testudo hermanni in un appartamento, in periodo di pre-letargo?  Questa domanda nel quotidiano non è stata posta. Qui ci sarebbero stati i presupposti di un maltrattamento di animali.https://www.gonews.it/2020/10/31/appartamento-in-fiamme-a-firenze-chihuahua-e-tartarughe-salvati-dalla-polizia/      

  • Brancaleone. Il Centro recupero tartarughe marine ricerca volontari

    02/11/2020 07:12

    Brancaleone. Il Centro recupero tartarughe marine ricerca volontari. Brancaleone (Reggio Calabria). Il Centro Recupero Tartarughe cerca volontari, lo comunica la direzione dell'ente: "Il periodo Covid purtroppo sta colpendo ogni settore, compreso quello del no-profit. Nel nostro Centro oltre al grave danno economico per il mancato svolgimento delle attività atte a finanziare la struttura purtroppo si aggiunge quello della mancanza di personale. Far arrivare volontari da fuori regione è complicato, ma trovarne in zona ancora peggio, a quanto pare (lo abbiamo notato negli anni, purtroppo, perché di giovani al sud ne restano sempre meno, e buona parte di essi preferiscono affollare le sale giochi anziché fare volontariato). https://www.reggiotv.it/notizie/attualita/67261/brancaleone-centro-recupero-tartarughe-marine-ricerca-volontari

  • Torna in libertà una Testudo hermanni

    02/11/2020 07:09

    Torna in libertà una Testudo hermanni, grazie a Pucci e Candelise di Cirò Marina. Nei giorni scorsi è stata liberata una Tartaruga di terra (Testudo hermanni) dal giovane appassionato ornitologo Giuseppe Candelise. La Tartaruga è stata trovata in Via Madonna di Mare, nei pressi del passaggio a livello del Tirone.  La liberazione effettuata nei boschi di latifoglie del comune di Verzino, dove lo scorso anno sono state liberate altre tre Testuggini.   https://www.ilcirotano.it/2020/10/31/torna-in-liberta-una-tartaruga-di-terra-testudo-hermanni-grazie-a-pucci-e-candelise-di-ciro-marina/

  • Ancora una Lissemys punctata albina, trovata in India

    29/10/2020 23:46

    Seconda Lissemys punctata albina trovata in India. Una tartaruga di colore giallo brillante appartenente alla famiglia delle Trionichidi è stata trovata in uno stagno nello Stato indiano del Bengala Occidentale. Gli esperti presumono che si tratti di un esemplare albino ma essendo il secondo ritrovamento del genere, alcuni zoologi azzardano l’ipotesi possa trattarsi di una specie mai classificata.  Animali o rettili privi di melanina nei loro corpi possono apparire bianchi, rosa o sbiancati e vengono chiamati ‘albini’. In alcuni rari casi tuttavia alla melanina sostituiscono un diverso pigmento che può farli apparire gialli. L'ufficiale del servizio forestale indiano Debashish Sharma ha condiviso le foto di una tartaruga apparentemente appartenente alla famiglia delle trionichidi, genere Lissemys punctata, meglio nota come ‘tartaruga alata indiana’, completamente giallo limone. ...

  • Mascherine pericolose per le tartarughe marine

    28/10/2020 21:00

    Mascherine,  450 anni per degradarsi e pericolose per le tartarughe marine. Le tartarughe marine possono confondere le mascherine con le meduse. Ingoiando questi dispositivi, il loro stomaco viene bloccato: nel lungo periodo, la carenza di sostanze nutritive uccide questi animali. Ancora, gli animali possono rimanere intrappolati nelle mascherine. Mentre le microplastiche possono addirittura finire sulla nostra tavola. https://www.greenstyle.it/mascherine-450-anni-degradarsi-nuovo-studio-conferma-335614.html

  • Ricerca: anche tra le tartarughe c’è chi domina e chi è sottomesso

    28/10/2020 20:40

    Ricerca: anche tra le tartarughe c’è chi domina e chi è sottomesso. Anche le tartarughe, come accade in diverse specie di uccelli e mammiferi, sono in grado di formare gerarchie sociali ed è così che competono per il cibo, per il partner e per il territorio. A dimostrarlo uno studio dei ricercatori dell’Unità per la Conservazione della Biodiversità del Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e della Terra dell’Università di Milano-Bicocca. Le ricerche hanno riguardato lo studio del comportamento di alcuni esemplari di tartaruga palustre europea (Emys orbicularis galloitalica), i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sulla rivista scientifica Animals (https://doi.org/10.3390/ani10091510). https://www.askanews.it/scienza-e-innovazione/2020/10/28/ricerca-anche-tra-le-tartarughe-c%c3%a8-chi-domina-e-chi-%c3%a8-sottomesso-pn_20201028_00089/

  • La foto di una tartaruga irriverente vince i Comedy wildlife photography awards 2020

    28/10/2020 20:37

    La foto di una tartaruga irriverente vince i Comedy wildlife photography awards 2020. Quest’anno, la tartaruga Terry ha sbaragliato la concorrenza. Immortalata al largo dell’isola di Lady Elliot in Australia da Mark Fitzpatrick, questo splendido esemplare ha conquistato la giuria del Comedy wildlife photography awards con una posa irriverente, che sembra proprio rivolta all’autore dello scatto. https://www.lifegate.it/galleria/vincitori-comedy-wildlife-photography-awards-2020

  • Capodimonte, operazione di pulizia nella vasca delle tartarughe

    25/10/2020 21:16

    Capodimonte, operazione di pulizia nella vasca delle tartarughe. Un intervento speciale nel Real Bosco di Capodimonte, alla Fontana di Mezzo. Rivolto tanto alla manutenzione, quanto alla salvaguardia dei suoi piccoli abitanti. Questa mattina (sabato 24) i volontari indicati dall'Asl, accompagnati dalle guardie del Wwf e dal dottor Domenico Raia dell'Asl Napoli 1, hanno momentaneamente trasferito tutte le tartarughe e i pesci dalla vasca monumentale alle vasche del Giardino Torre, pulite nei giorni scorsi. https://napoli.repubblica.it/cronaca/2020/10/24/foto/capodimonte_-271758768/1/

  • Una Testudo marginata in valigia

    24/10/2020 22:03

    Sabbia e una tartaruga in valigia,turisti multati a Cagliari. CAGLIARI, 24 OTT - Quattro turisti multati, un quinto denunciato, una Testudo marginata, 265 pietre, conchiglie e 700 grammi di sabbia. È il bilancio dei controlli eseguiti dalla Guardia di finanza all'aeroporto di Cagliari-Elmas e nel porto del capoluogo sui turisti in partenza. https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2020/10/24/sabbia-e-una-tartaruga-in-valigiaturisti-multati-a-cagliari_711e5e1f-eb6c-4e91-94f5-a1d9b7a031a4.html

  • Enpa: vivaio Appia Antica, a rischio 500 tartarughe

    23/10/2020 22:22

    Enpa: vivaio Appia Antica, a rischio 500 tartarughe. Roma – L’Ente Nazionale Protezione Animali ha chiesto al Comune di Roma, e in particolare all’assessora delle politiche del verde e del benessere degli animali, Laura Fiorini, di attivarsi nei confronti dei dirigenti che hanno autorizzato lo sgombero immediato di un vivaio che ospita specie vegetali particolarmente protette e sotto sequestro, oltre ad alcune centinaia di tartarughe terrestri. https://www.romadailynews.it/politica/enpa-vivaio-appia-antica-a-rischio-500-tartarughe-0525895/

  • Tartarughe giganti estinti per uomo e clima

    22/10/2020 16:05

    Dodo e tartarughe giganti estinti per uomo e clima: la combinazione di fattori che ha portato alla fine della megafauna. Campioni e reperti minerali provenienti dalla grotta La Vierge a Rodrigues, nelle isole Mascarene, hanno aiutato i ricercatori a comprendere l’estinzione di dodo, tartarughe giganti e altri animali del Madagascar e delle Isole Mascarene circa mille anni fa. Le informazioni ricavate sono state utilizzate come base per sviluppare un modello climatico per la regione che ha portato alla seguente conclusione: a provocare l’estinzione di queste creature contribui’ una combinazione di fattori, tra cui l’attivita’ umana e un periodo di siccita‘. Lo studio, pubblicato sulla rivista Science Advances, è stato condotto dagli esperti dell’Universita’ di Innsbruck e della California State University. http://www.meteoweb.eu/2020/10/dodo-tartarughe-giganti-estinti-uomo-clima/1493318/

  • Trovata un'altra tartaruga marina bianca

    22/10/2020 16:02

    Carolina del sud:  Trovata una tartaruga marina bianca. L'esemplare dopo le foto di rito,  è stato rilasciato al suo destino;  che in verità grazie al suo colore è più incerto degli altri esemplari,  non riuscendo a confondersi e mimetizzarsi per sfuggire ai predatori.  https://curiosandosimpara.com/2020/10/20/una-rara-tartaruga-marina-bianca-e-stata-scoperta-su-una-spiaggia-della-carolina-del-sud/          

  • UK, sempre meno tartarughe marine

    21/10/2020 12:59

    Sempre meno avvistamenti di tartarughe in UK e gli scienziati si chiedono il perchè. Il numero di avvistamenti di tartarughe, nel Regno Unito e in Irlanda, è in costante diminuzione negli ultimi anni e gli scienziati inglesi si stanno domandando il perché. Il Regno Unito e l’Irlanda stanno avendo esperienza di una costante diminuzione degli avvistamenti di tartarughe sulle loro coste. A renderlo noto è l’Università di Exeter che ha redatto uno studio che è stato pubblicato sulla rivista Journal of the marine biological association of the United Kingdom. Lo studio ha analizzato i rapporti degli avvistamenti di tartarughe per più di un secolo e, per la precisione, dal 1910 fino al 2018. Nel 2018 sono state avvistate solamente 2000 tartarughe nelle acque del Regno Unito, mentre tra gli anni ’80 e ’90 si è assistito ad un aumento delle osservazioni. https://tech.everyeye.it/notizie/avvistamenti-tartarughe-uk-scienziati-chiedono-perche-475461.html

  • Mozambico, Paradiso delle tartarughe marine

    21/10/2020 12:55

    Mozambico - Paradiso delle tartarughe marine. Al largo delle coste meridionali del Mozambico c’è un paradiso incontaminato di sei isole bianche circondate dalle acque turchesi dell’Oceano Indiano. Sotto la superficie dell’acqua si celano barriere coralline dai colori brillanti…  Fino a poco tempo fa, questo paradiso è rimasto isolato, dapprima per la guerra d’indipendenza dal Portogallo e poi per la lunga guerra civile che seguì. La mancanza di pesca commerciale ha mantenuto intatte le barriere coralline di Bazaruto, che oggi sono protette dai guardiani che vigilano sul parco marino. https://www.africarivista.it/mozambico-tartaruga-marina/174449/

TARTARUGHE CARETTA-CARETTA: PROGETTO “TURTLE WALKS”                                      Assonautica Italiana, fautrice del progetto “Turtle Walks” che fa da sentinella alla specie protetta delle tartarughe marine Caretta-caretta, dopo le basse temperature e le forti mareggiate registrate nei giorni scorsi che hanno messo a dura prova le giovani tartarughe che vivono nei nostri mari, lancia l’allarme attraverso le parole del presidente nazionale Giovanni Acampora.  Il cold stunning sta falcidiando i giovani esemplari della specie. Serve una rete nazionale di soccorso sulle spiagge per le tartarughe in difficoltà”.   https://www.pugliaeccellente.info/tartarughe-caretta-caretta-progetto-turtle-walks/

In collaborazione con

Sponsor

www.zooBio.it

Login 

Contatti 

Tarta Club Italia
Via della Repubblica, 39a

47042 Cesenatico (FC)

Partita IVA: 03515480402 - C.F. 90049330401

 

Scrivi al TartaClubItalia.

Scrivi al Webmaster per problemi inerenti al sito.

DMCA.com Protection Status

Chi è online 

Abbiamo 217 visitatori e nessun utente online

Statistiche visite 

Oggi1307
Ieri5795
Questa settimana1307
Questo mese97760
Da sempre8855057

Powered by CoalaWeb
#5e5f72 #66fe00 #77b5b3 #dc1469 #232021 #a55778