Lo Speratore (Elvio Giordano)

Lo Speratore (Elvio Giordano)

Premessa
Spesso, quando è il momento di effettuare la speratura delle uova, capita di farsi scivolare l'ovetto di mano allentando la presa in quanto si è troppo concentrati a guardare cosa si vede in trasparenza. E poi l'uovo è comunque a rischio caduta in quanto vien tenuto con una sola mano (o con sole due dita) mentre con l'altra si tiene una torcia o un'altra fonte di luce direzionale. In caso di mancata presa, se si è fortunati si riprende l'uovo al volo, ma il brusco movimento non giova sicuramente all'embrione, nei casi meno fortunati si fa una bella frittata.
Questo semplicissimo dispositivo consente di ridurre al minimo i rischi di farsi scivolare gli ovetti di mano.

Materiale
* Una scatoletta in plastica
* Una normale lampadina da almeno 40W
* Un portalampade
* Uno spezzone di cavetto elettrico
* Una spina elettrica maschio
* Un cacciavite a stella o a croce
* Un cacciavite a taglio o a spacco
* Un paio di forbici da elettricista
* Un trapano
* Una punta da 8mm
* Una punta (anche detta fresa) da almeno 20mm

Costruzione
Si prenda una scatoletta in plastica di almeno 15x10x6cm di dimensioni. Si prestano molto bene allo scopo le cosiddette "scatole di derivazione per esterno" che usano gli elettricisti, quelle grigio chiaro per intenderci. Possono andar bene quelle della "Gewiss" o della "Legrand" o di qualsiasi altra marca, l'importante è che sia in plastica. Io ho usato una Gewiss, codice GW 44205.
Ora si colleghi elettricamente il cavetto al portalampada usando cacciaviti e forbici.
Dopo aver aperto il coperchio della scatola svitandolo, si proceda effettuando un forellino di almeno 8 mm in una delle pareti laterali della scatola, oppure, se si usa, come me, una scatola corredata di gommini passacavo, basterà fare un forellino nel gommino. Dopo aver infilato il cavo si adagi semplicemente nella scatola la lampada con il relativo portalampada.
E' anche possibile usare una lampada alogena, quelle che si usano incassare nei soffitti e che fanno una luce particolarmente bianca. Questa dovrà essere però corredata di trasformatore che dovrà anch'esso essere sistemato all'interno della scatola.
Quest'ultima, in tal caso, dovrà avere dimensioni maggiori.
All'altro capo del cavo si può ora collegare elettricamente la spina da inserire nelle prese di casa.
A questo punto è necessario operare sul coperchio della scatola.
Si effettui un foro sul coperchio con la punta/fresa scelta. Il diametro del foro deve comunque essere di poco inferiore a quello delle uova, questo per evitare che possano passarci attraverso.
Si richiuda la scatola.


Inserendo la spina alla rete elettrica si otterrà un fascio di luce in uscita dal foro sul coperchio.
Ora gli ovetti potranno esser adagiati ad uno ad uno sul foro e potranno esser ispezionati comodamente senza nemmeno più toccarli. In più, nel prelevarli dall'incubatrice e nello spostarli sul foro, potranno esser usate tutte e due le mani, usando l'una per sostenere l'uovo e l'altra come ulteriore sicurezza al di sotto della prima.
Vedi disegni seguenti.

E' possibile adagiare sul fondo della scatola un pezzetto di carta stagnola (che fa da specchio) per aumentare l'intensità del fascio di luce.
E' anche possibile effettuare più fori, se ve n'è la necessità; per esempio per confrontare lo sviluppo embrionale fra diverse uova avendole sott'occhio contemporaneamente.
Vi è anche la possibilità di effettuare più fori di diverso diametro nel caso si operi con uova di diverse dimensioni.

Letto 2528 volte

In collaborazione con

Sponsor

www.zooBio.it

Contatti 

Tarta Club Italia
Via della Repubblica, 39a

47042 Cesenatico (FC)

Partita IVA: 03515480402 - C.F. 90049330401

Scrivi al TartaClubItalia.

Scrivi al Webmaster per problemi inerenti al sito.

Statistiche visite 

Oggi359
Ieri4656
Questa settimana23394
Questo mese106513
Da sempre1768387
Powered by CoalaWeb
#5e5f72 #66fe00 #77b5b3 #dc1469 #232021 #a55778